Piazza S. Francesco - 54027 - Pontremoli (MS)

Tel. 0187/831258 - email: michele@pastificiocristina.it

 
I Tortelli di carciofi
I tortelli di carciofi
Tempo di carciofi! Beh, certo quelli freschi, e poi che bucano!
Sono i migliori. Scelgo quelli belli, quelli con il gambo grande.
Si usa anche quello. Va beh..passiamo alla ricetta.
Di ritorno dal negozio di frutta e verdura tagliamo un limone, e usiamone il succo per "lavarci" le mani.
I carciofi sono terribili; lasciano segni quasi indelebili.
Prendiamo i nostri carciofi e tagliamo il gambo, leviamo la corteccia fino ad arrivare al
suo cuore tenero.
Togliamo poi le foglie esterne del carciofo e tagliamo le punte dal centro alla cima;
in questo modo resterà più polpa.
Spacchiamo poi il carciofo in 4 parti, e il gambo in pezzi più piccoli poi mettiamo in
una pentola a soffriggere un po di aglio, e prezzemolo quindi aggiungiamo i carciofi
con un pizzico di sale.
Bisogna girare spesso per evitare che il composto si attacchi al fondo della
pentola...(che è facile).
Dopo circa 20 minuti possiamo togliere dal fuoco e mettere a raffreddare in una vasca
piena di acqua fredda.
Quando sono raffreddati, si passa tutto nel tritacarne.
Mettiamo dunque il trito ottenuto in una bacinella e aggiungiamo gli altri ingredienti:
ogni 5 carciofi si mette:
- 1 uovo;
- un cucchiaio di ricotta e mezzo di parmigiano;
si conclude aggiungendo un po di pan grattato per rendere più consistente il ripieno
e del sale (q.b.).
Il ripieno è fatto, ora andremo a farcire la nostra pasta sfoglia già preparata secondo la
ricetta che trovate tra queste pagine.
I tortelli di carciofi sono delicati per cui si consiglia una cottura breve.
Vista la particolare delicatezza del ripieno, per il condimento finale, si consiglia un
nostrale olio di oliva con una spazzolata di formaggio parmigiano.
 
Buon Appetito, Michele